Providence

image008Gruppo di sperimentazione e improvvisazione elettronica, i Providence sono attivi dal 1981 al 1984. Dal 1982 al 1983 autoproducono quattro audiocassette (“Unfixed”, “Events in a black box”, “Under the orchestral zone”, “Uebermensch”) in parte registrate dal vivo, in parte in una sala prove condivisa con altri gruppi (tra i quali i New Deal) ubicata nella sala proiezione di un ex-Cinema Parrocchiale (nel quartiere della Chiappa), in parte in casa dei componenti del gruppo. Le cassette, registrate con mezzi poveri e riprodotte in pochi esemplari, vengono autonomamente distribuite nel circuito internazionale della “mail-art”. Nel 1983 partecipano, su invito, a “TRAX 0383 OF POLAND”, progetto pubblicato dall’etichetta indipendente TRAX tra i cui fondatori è Vittore Baroni. Il progetto è costituito da un cofanetto di autori internazionali contenente un’audiocassetta con brani di gruppi della scena new wave ed elettronica indipendente (vi figurano anche gli inglesi Nocturnal Emissions e i belgi Pseudo Code) e una raccolta di opere grafiche in formato cartolina, tra le quali una del poeta visuale americano John M. Bennett. Loro il brano di apertura, “La rivolta”, ispirato al celebre omonimo dipinto di Luigi Russolo. Il brano, caratterizzato da una struttura ripetitiva, rappresenta in modo significativo il loro approccio naif e futurista, influenzato dal minimalismo (Terry Riley), dall’elettronica tedesca anni ‘70 (Klaus Schulze, i primi Tangerine Dream, Ash Ra Tempel, Neu!) e da certa new wave (Cabaret Voltaire, Residents). Notevole influsso sul gruppo hanno anche le esperienze sperimental-rumoriste italiane degli anni ‘80 (in particolare Maurizio Bianchi). Il cofanetto viene annunciato sulle pagine del n.37 di Rockerilla del 1983. L’anno successivo compare una breve presentazione del gruppo, quando è ormai in fase di scioglimento, sulle pagine del numero 41 di Frigidaire (aprile 1984), nell’ambito di una rassegna dedicata alla scena musicale indipendente italiana.
Il nome del gruppo deriva dal titolo di un brano di “Red” dei King Crimson (1974) e di un film di Alain Resnais del 1977.
Concerti:

13 luglio 1982: La Spezia, Centro del Tempo Libero (c/o Ex Orfanotrofio Garibaldi)
23 dicembre 1982: La Spezia, Centro Sociale Fossitermi (Largo Vivaldi)
luglio 1983 : Pontremoli (Piazza della Repubblica – XXXI Premio Bancarella)*
settembre 1984 : Pontremoli (Piazza della Repubblica)*

Membri:

Daniele VIRGILIO : tastiere, sintetizzatore, nastri magnetici, percussioni (1981-1984)
Federico BELLANI: chitarre, effetti sonori (1981-1983)
Gaetano DALLAVALLE: batteria, percussioni, nastri magnetici (1982 -1984)
Alessandro BRONZINI: basso, nastri magnetici (1982 -1984)

(*La formazione di questi concerti comprende, come ospite, Alberto Brozzo alla chitarra in sostituzione di Federico Bellan

Materiale biografico e fotografico fornito da Daniele VIRGILIO – 2013

——————————————————————

I Commenti sono chiusi

Musicisti
Gruppi
Periodi