Banda Musicale Concerto Civico “G. Verdi“

La Banda Musicale Concerto Civico “G. Verdi“ di La Spezia fu fondata nell’anno 1878. Le prime prove furono fatte in una zona denominata il Poggio dove il Comune forniva il petrolio per l’illuminazione della sala prove. Nello stesso periodo esisteva anche un altro complesso bandistico denominato Filarmonica “G. Verdi” ed attivo sempre in La Spezia.
La Banda nel frattempo partecipò a vari concorsi con lodevole merito vincendone  anche alcuni con medaglia d’oro. Successivamente, con la fusione delle due società, nacque la Banda Cittadina “G. Verdi”. Nell’anno 1927 la Società Musicale aderì al Dopolavoro e, l’anno successivo, sotto la direzione dell’ allora Maestro Raffaele Lintura, in un concorso a Roma si piazzò lodevolmente tanto che ebbe l’onore,  allo Stadio Olimpico, di suonare sotto la direzione del grande  Maestro e compositore Pietro Mascagni. In quel periodo essendo la Banda rimasta priva del luogo adibito alle prove, si riuniva presso i locali dell’Unione Corale   che gentilmente  aveva messo a disposizione la propria sala prove. In seguito si avvicendarono altri Maestri tra cui si ricordano i nomi di Gaudio, Vasques, Matera, Della Bruna, Spampani, Lischio, Armeno, Bonazzi, Di Marino.

Dopo la Liberazione nel 1945 il Comune mise a disposizione per le prove, dirette dal M° Botti Oberdan, gli scantinati delle Scuole di Via Trieste. Nel contempo la Banda fu rinforzata dagli elementi della disciolta Banda della Marina Militare. Fu allora che il Presidente del tempo, il Signor Scotti, propose una nuova denominazione per il complesso Bandistico che mutò in Concerto Civico “G. Verdi” che è appunto l’attuale denominazione della Banda.
Tra il 1959 e il 1960, con l’assistenza di Comune, Provincia ed Enti Locali la banda riuscì a portare il numero dei musicanti effettivi a 55 elementi. Nel 1960, in occasione dei festeggiamenti per l’Unità d’Italia, fu eseguita  una serie di concerti presso i Giardini Pubblici, sotto la direzione del M° Gavarini e successivamente del M° Di Marino; ciò, però, portò le casse della Banda in grave deficit per mancanza di finanziamenti. Tale situazione deficitaria continuò con il successore, il M° Comm. G. Lopresti,  nonostante la grande passione e i suoi sforzi, uniti a quelli dei musicanti, impegnati in Concerti nelle città limitrofe (Carrara, Avenza, Massa, Borgotaro, Sarzana, Vernazza, Monterosso al Mare, Levanto, Bonassola, Sestri Levante, Rapallo, Santa Margherita Ligure, ecc..). Nel 1962 il Concerto Civico si associò all’ANBIMA, società nazionale delle Bande Musicali di cui il M° Lopresti divenne anche Presidente Provinciale e Vice Presidente Regionale. Nel 1998 la direzione passò nelle mani del giovane M° Corrado Amadi che diresse il Complesso Bandistico da solo fino al 2004, anno in cui lo affiancò, come Vice-Direttore, il M° Andrea Bracco. Quest’ultimo, nel 2012, lo ha sostituito come unico Maestro e, tutt’oggi, ricopre ancora tale carica. Sotto la sua guida, il complesso bandistico si è ingrandito e si è fuso con il Corpo Musicale “A. Vivaldi “ di Riomaggiore diretto dallo stesso Maestro in modo da creare un organico unico più completo e raffinato. Sono stati introdotti strumenti più particolari e non presenti in organico prima d’ora, in modo da completare tutte le sezioni. Tutto questo ha permesso di affrontare sia grandi partiture classiche che temi moderni di musica leggera o jazz, molto spesso arrangiate e rivedute dallo stesso Maestro in modo da adattarle al meglio al proprio organico: tanto che entrambe le bande sono impegnate in una vasta stagione concertistica e sono apprezzate ovunque si esibiscan

———————————————————————-

Per richiedere l’accesso alla documentazione completa o agli ascolti, consultare la pagina Dove siamo.

PAGINE DI PROVA – SITO IN COSTRUZIONE

I Commenti sono chiusi

Musicisti
Gruppi
Periodi