The Magicals

Giorgio Drovandi – Mauro Isoppo dal Duo Alba al complesso The Magicals
Anno 1946, la guerra era finita da poco, ed i segni dell’infausto evento erano ancora molto evidenti in città. Ma soprattutto quello che appariva evidente era un gran “vuoto” ed una mancanza di vera gioia specie nei giovani, quella gioia che è parte integrante della vita stessa e della giovane età.
La guerra li aveva privati degli anni migliori, come riscattarli?
Fortunatamente la linfa che anima la gioventù, ha fatto sì che la reazione all’evento negativo trovasse sbocco attraverso la musica.
I primi films americani, in cui primeggiavano orchestre famose e cantanti sono divenuti in breve tempo idoli da imitare.
La musica, lo sappiamo, è qualcosa che è dentro di noi, è quasi sempre espressione di giaia o di malinconia a seconda del nostro stato d’animo. Il futuro di allora era certamente incerto, ma bisognava affrontarlo con pacata serenità.
Mauro Isoppo e Giorgio Drovandi, allora diciottenni, sentirono lo sfrenato bisogno di sfogare il loro stato d’animo ed il loro entusiasmo per la vita, nonostante tutto, e lo trasformarono in uno smisurato desiderio di cantare sempre, ovunque, fra amici, e in particolar modo nel loro quartiere di piazza Brin, formando un duo affiatatissimo tanto da essere spesso invitati a manifestazioni canore e spettacoli.
Dal duo al trio il passo fu breve: l’innesto dapprima di Silvano Bertei, successivamente di Claudio Del Santi, per finire con Enzo Macera, con quest’ultimo il trio raggiunse il massimo dell’intesa e dell’amicizia.
Parteciparono, vincendo, al Festival dell’Unità, alla Coppa d’Argento, al Microfono d’Oro.
Si esibirono nei maggiori teatri della Liguria e della Toscana, furono ospiti della Capannina, del Margherita di Viareggio, cantando al fianco della celebre Tina Allori, dividendo notorietà ed amicizia soprattutto con il trio dei fratelli Battini, con Rolla, Zara, Vassallo, Imparato, Conti, ecc.
Attingendo sempre dai giovani di piazza Brin, passarono dal trio al quartetto vocale, di cui fece parte Sandro Massa.
In seguito, per defezione di alcuni componenti del quartetto che prese il nome di The Magical’s si alternarono Alfio Stoppa, Gino Battini, e per ultimo Lia Luciani.

di Giorgio Drovandi

_____________________________________________________

Documentazione audio disponibile [in elaborazione]

Documentazione video disponibile

Per richiedere l’accesso alla documentazione completa o agli ascolti, consultare la pagina Dove siamo.

Documentazione, materiale audio-video e fotografie forniti da xxx

PAGINE DI PROVA – SITO IN COSTRUZIONE

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Musicisti
Gruppi
Periodi