Impinna Antonio

Antonio Impinna, nato alla Spezia nel 1921, inizia carriera dilettantistica come suonatore di chitarra e mandolino (sulle orme del padre), in seguito si dedica allo studio della fisarmonica presso il M° Lischio. Dopo guerra, a Rapallo, l’incontro con altri musicisti attivi localmente, come il M° Jannonne, Paganini (Gegetto), Pellegri e il cantante Nick Rolla.

Tornato alla Spezia, riprende a lavorare prima con i fratelli Piastri di Carrara e poi con Sani, Stretti, Rossi, Dorgia, Leopardi. Finita l’era del pianoforte, sostituito dalle più moderne tastiere, Impinna forma un complesso con i figli Claudio ed Ester; suonando successivamente con alcune orchestrine (l’ultima in ordine di tempo è quella di Tony Parisi) e con numerosi orchestrali spezzini: Boggio, Cutugno, Cadario, Carassale, Maggi e con suo fratello Florio Impinna. Ha anche composto una quarantina di pezzi di genere “liscio”. Uno dei suoi tanghi, la “Nuova Cumparsita”, inciso anche su disco, è stato premiato al Festival del Liscio; un secondo pezzo, “Sambossa”, composto insieme a Tony Parisi, è stato invece inserito in un LP. Ha svolto anche attività di insegnamento in una scuola privata; suo migliore allievo è stato Luciano Welden, che tutt’ora suona in orchestra. Ha al suo attivo 12 incisioni su cassetta, realizzate dalla casa B.P.M. Modena.

_____________________________________________________

Per richiedere l’accesso alla documentazione completa o agli ascolti, consultare la pagina Dove siamo.

PAGINE DI PROVA – SITO IN COSTRUZIONE

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Musicisti
Gruppi
Periodi