Archivi per la categoria ‘Jazz’

BERTINI Paolo

Paolo Bertini è nato alla Spezia nel 1959. Ha studiato chitarra “jazz” presso l’accademia privata milanese “Pasquale Stajano”, ottenendone il diploma nel 1975; ha studiato clarinetto presso il conservatorio Niccolò Paganini di Genova, non terminando però gli studi. Attualmente insegna latino e greco presso il liceo classico locale. Nel periodo della scuola superiore è stato per tre anni il sax soprano del Ground Group.

Leggi il resto di questo articolo »

Ground Group

Il Ground Group è un gruppo musicale jazz italiano rimasto attivo dal 1975 al 1987, composto da musicisti spezzini e fondato per iniziativa del sassofonista Andrea Imparato
Il primo nucleo del complesso si forma in occasione della partecipazione ad una rassegna di gruppi musicali spezzini. In quella occasione il pianista Glauco Bionducci venne invitato da Andrea Imparato ad unirsi a lui e a Paolo Bertini, Tiziano Gori e Pier Gavino Capece che già si incontravano col proposito di creare una band genere jazz-rock che si rifacesse al Perigeo, gruppo che stava trovando ampi consensi tra il pubblico giovanile.

Il debutto, prima esibizione ufficiale col nome di Ground Group, avviene il 9 novembre 1975 nella sala della Società di Mutuo Soccorso “Unione Fraterna” suscitando l’interesse del pubblico in quanto unico gruppo a Spezia a praticare i generi bebop, hard bop e modale.
Nei primi concerti, promossi da comitati di quartiere, circoli culturali e partiti politici, Andrea Imparato assume il ruolo inusuale di chitarrista e flautista. La formazione si completa con Paolo Bertini al sax soprano, Glauco Bionducci al pianoforte, Tiziano Gori al basso elettrico e Pier Gavino Capece alla batteria  cui, spesso, si aggiungeva Roberto Danese alla tromba. A seguito dell’abbandono del gruppo da parte di Bertini, Andrea Imparato farà del sassofono, assieme al flauto, il suo strumento principale.
Nel 1978 Riccardo Bionducci, di formazione batterista, si aggiunge all’organico come trombettista. Il gruppo muta la sua configurazione a quella di quintetto tipico dell’hard bop formato da una “front-line” sax-tromba ed una sezione ritmica pianoforte-basso-batteria.
Nel 1979 Fabio Ricco al contrabbasso e Paolo Cozzani alla batteria sostituiscono rispettivamente Gori e Capece.
L’organico si stabilizza definitivamente nel 1980 col passaggio di Riccardo Bionducci alla batteria al posto di Paolo Cozzani per ottenere una maggiore omogeneità di intenti espressivi tra i componenti della formazione. Il cambiamento determina una fisionomia stilistica più definita che porta i suoi membri ad esibirsi alla XII ed alla XIII edizione del Festival Internazionale del Jazz della Spezia e su altri palchi prestigiosi come il Louisiana Jazz Club di Genova ed il Jazz Club “Sperati” di Savona, l’Hop Frog di Viareggio il Jazz Meeting 1982 di Sassuolo, il Festival Jazz 1983 di Pergine Valsugana, la Rassegna Rai 1985 dei Gruppi Liguri, la Rassegna dei Gruppi Emergenti 1985 di Forlì La Coppa del Jazz 1985 organizzata dalla RAI nella sede di via Teulada in Roma e, nuovamente, alla XVII edizione del Festival Internazionale del Jazz della Spezia.
La band si scioglie nel 1987 ed ognuno dei componenti prosegue un cammino individuale nel mondo del jazz.
Il riferimento interpretativo del Ground Group è essenzialmente l’hard bop, un genere più aggressivo rispetto alla tradizione swing e dixieland. I componenti lo interpretano come il “jazz attuale” degli anni settanta, incorporando stile bebop, il suono modale di Miles Davis e John Coltrane e le influenze del Rhythm and blues e della musica soul, senza essere attratti dal contesto della sperimentazione e dell’avanguardia free jazz, allora tanto in voga.

Tratto da https://it.wikipedia.org/wiki/Ground_Group
_________________________________________________________________________________________

Tiberio Nicola

Tiberio Nicola, nato a Villafranca in Lunigiana il 14 Maggio del 1931, o meglio il “Tibe”, come da sempre è stato chiamato da tutti gli amici, ha rappresentato, e continua tutt’oggi a rappresentare anche per le nuove generazioni e nonostante dal settembre del 2002 non sia più fra di noi la parola jazz nella città della Spezia. Appassionato conoscitore di musica jazz fino da primissimi anni cinquanta, Tiberio è stato suonatore di basso tuba nell’Original Sprugolean Jazz Band, formazione tutta spezzina ancora oggi in attività, dedita alla musica di New Orleans per il periodo compreso fra gli anni venti e gli anni trenta, Leggi il resto di questo articolo »

CIDALE Matteo

imageNato alla Spezia nel ’90, inizia a suonare la batteria all’eta’ di 3 anni. Studia privatamente con il maestro Paolo Cozzani il suo strumento fino all’eta’ di 17 anni, vince numerose borse di studio ”Concorso Nazionale per Giovani Musicisti” con voti superiori a 98/100. Sperimenta tutti i tipi di generi dal rock,pop,funky e folk, ma la passione è per il jazz. Alla fine del 2007 inizia la collaborazione con Leonardo Corradi , oggi considerato uno dei migliori talenti dell’ organo hammond.  Inizia a frequentare importanti seminari jazz, tra cui ”We Love Jazz” con Jimmy Cobb e Byron Landham (quest’ ultimo colui che lo ha portato ad un cambiamento ed a un miglioramento stilistico/jazzistico). Ha seguito corsi di improvvisazione e struttura del brano con Alberto Marsico, Benny Golson e Giò Rossi. Leggi il resto di questo articolo »

Parisi Tony

Tony Parisi è nato a Ostuni (BR) il 28.I.1940. Dopo l’inizio dell’attività di orchestale a Brindisi nel 1953 con l’orchestra “Isette in armonia” alla chitarra solista, si trasferisce alla Spezia nel 1957 – Conclusa l’attività con l’orchestra precedente, si trasferisce alla Spezia dove forma, con un gruppo di musicisti locali, un complesso. Svolge inoltre attività teatrale con “I ragazzi di Rossaldo”, e studia composizione e musica sotto la guida del maestro Pasquale Izzo. Nella prima metà degli anni ’60 compie una prima tournée in Europa, e al ritorno apre una scuola privata di musica e tecnica strumentale della chitarra e del basso. Leggi il resto di questo articolo »

Landi, Beppe

Beppe Landi, pianista e tastierista nato a Lerici (SP) nel 1930, ha iniziato il pianoforte da autodidatta, compiendo poi gli studi al Conservatorio “A. Boito” di Parma, con le lezioni di armonia di Paolo Cavazzini. Inizia giovanissimo la sua carriera, suonando con jazzisti noti a livello nazionale e internazionale, collaborando con nomi quali Lino Patruno, Joe Venuti, Tony Scott, Cecily Ford, Franco Cerri, Aldo Zunino, Gil Cuppini e molti altri; a Milano collabora con la Milan College Jazz Society di Lino Patruno.

Leggi il resto di questo articolo »

Lacagnina, Oliviero

Compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, è nato alla Spezia. Sue composizioni ed arrangiamenti sono state presentate in vari paesi europei ed extra europei tra cui: U.S.A., Brasile, Corea del Sud, Nuova Zelanda, Giappone, Slovenia, Russia, Germania, Romania, Olanda, Croazia, oltre ad esecuzioni da parte di varie orchestre italiane tra cui “Orchestra Sinfonica dell’Arena di Verona”, “Orchestra Sinfonica Siciliana”, “Solisti di Fiesole”, “A. Modigliani” e “C. Schumann” (Livorno), Leggi il resto di questo articolo »

Original Sprugolean Jazz Band

La Original Sprugolean Jazz Band nasce con il Festival del Jazz della Spezia, organizzato dal 1969 a Villa Marigola dagli Amici del Jazz. Il gruppo, già “pensato” dagli anni ’50, intende ricreare l’atmosfera del Jazz di New Orleans; tra i primi musicisti sono presenti, ad esempio, Nino Salinas, Nanni Vanni, Luigino De Marco, Gaetano Speranza, Piero Formentini e, tra tutti, le “colonne” Dario Bevilacqua, Giorgio Mori e Tiberio Nicola. Leggi il resto di questo articolo »

Rosi Silvio

Silvio Rosi, nato a Fivizzano nel 1955, si è dedicato dapprima alla musica popolare italiana e straniera, ad esempio come animatore del gruppo “I cantari del Vio Daré”, alla metà degli anni ’70) e in seguito, alla musica brasiliana e al jazz, per giungere infine allo studio della chitarra classica e degli strumenti a corda antichi. Quale compositore e interprete di canzoni ha vinto le edizioni IV e V del Premio nazionale “Città di Recanati – Nuove tendenze della canzone d’autore”, con pubblicazione dei relativi CD per l’etichetta BMG Ariola.

Leggi il resto di questo articolo »

Monday Big Band

La Monday Big Band è un gruppo musicale spezzino costituitosi nei primi anni ’90 composto da 16 elementi divisi in quattro sezioni diretti dal maestro Umberto Marsilla. Il repertorio comprende autori classici per Big Band come Glenn Miller, Benny Goodman, Duke Ellington, ma anche autori contemporanei quali Chuck Mangione, Weather Report, Chick Corea. Fanno capo al primo gruppo composizioni come “Moonlight serenade”, “In the mood”, “Take the A-train”; al secondo, composizioni come “Feels so good”, “Birdland”, “Pink panther”, “Elektric city”.
La Band ha inoltre esteso il suo repertorio a ritmi sudamericani quali “salsa”, “samba”, “bossa nova” e così via. Leggi il resto di questo articolo »

The Nuts

The Nuts è una band spezzina di musica rock-blues nata nel 1983 e fondata da Stefano Bardò e Mario Bucceri, che già avevano suonato insieme nel gruppo Blues Engine; a loro si unirono Agostino Morvillo al basso e Paolo Falchi alla batteria. Il nome “Nuts”, che letteralmente significa “noccioline”, fu scelto anche perché in slang inglese sta per “teste calde”, “bulloni”, “gente da manicomio”, e letto al contrario diventa stun, che in inglese significa “stordire”. Dopo la produzione di un demo tampe e le prime esperienze dal vivo, anche all’estero, registrarono nel 1986 l’album “The Ups & Downs Of A Nice Little Bugger” presso i TBM Studios di Castelfranco Emilia, che ricevette ottime recensioni dalle testate musicali dell’epoca.

Leggi il resto di questo articolo »

Festival Internazionale del Jazz

senza-titolo-2-copiaIl Festival Internazionale Del Jazz Della Spezia nasce nel Luglio 1969 grazie all’intuizione di Tiberio Nicola, musicista e appassionato spezzino di jazz di vecchia data, assieme agli amici musicisti dell’Original Sprugolean Jazz Band, formazione nella quale suona il basso tuba, e ad altri amici pittori e fotografi della Spezia, che creano così uno fra i primi esempi in Italia di festival jazz estivo all’aperto.

Dopo le prime tre edizioni che si svolgono nel parco di Villa Marigola a Lerici e vedono già protagoniste stelle di prima grandezza del firmamento jazzistico fra le quali il trio di Bill Evans, la tromba di Maynard Ferguson, gli storici batteristi Kenny Clarke e Shelly Manne, il sassofonista Lucky Thompson ed i pianisti Teddy Wilson e Jaki Byard, e anche gli italiani Gil Cuppini, Giorgio Buratti e Giorgio Azzolini il festival jazz, Leggi il resto di questo articolo »

Paoli Elga

Elga Paoli nasce a Lerici (SP) Figlia d’arte, il padre pianista e la madre cantante, inizia giovanissima lo studio del pianoforte e della danza classica. A tredici anni, alla ricerca di un ambiente più adeguato alle sue aspirazioni, si trasferisce a Roma con la madre; qui incontra alcuni personaggi che, apprezzandone le qualità artistiche, l’aiutano ad inserirsi nell’ambiente discografico. Dopo una prima esperienza con i Pandemonium partecipa a spettacoli con Gianni Morandi, Gabriella Ferri e Gigi Proietti. Leggi il resto di questo articolo »

Avanzini, Mauro

Mauro Avanzini, alto sassofonista, flautista e compositore, nasce a La Spezia il 28-1-1960. Principalmente autodidatta, studia per un periodo con Pietro Tonolo e frequenta vari corsi di musica d’insieme con Enrico Rava, Steve Lacy e Dane Liebman. Ha collaborato con importanti musicisti sia suonando in numerose rassegne nazionali ed europee, sia registrando dischi (Paolo Silvestri, Pietro Leveratto, Fabrizio Puglisi, Alberto Capelli, Mauro Grossi, Luca Flores, Naco, Paolo Fresu, Alfred Kramer, Giovanni Maier, Roberto Cecchetto, Enrico Pierannunzi, Furio di Castri, Raiz, Pietro Tonolo, Michele Rabbia, Antonello Salis…..)

Leggi il resto di questo articolo »

Musicisti
Gruppi
Periodi