Archivi per la categoria ‘Ground Group’

BERTINI Paolo

Paolo Bertini è nato alla Spezia nel 1959. Ha studiato chitarra “jazz” presso l’accademia privata milanese “Pasquale Stajano”, ottenendone il diploma nel 1975; ha studiato clarinetto presso il conservatorio Niccolò Paganini di Genova, non terminando però gli studi. Attualmente insegna latino e greco presso il liceo classico locale. Nel periodo della scuola superiore è stato per tre anni il sax soprano del Ground Group.

Leggi il resto di questo articolo »

Ground Group

Il Ground Group è un gruppo musicale jazz italiano rimasto attivo dal 1975 al 1987, composto da musicisti spezzini e fondato per iniziativa del sassofonista Andrea Imparato
Il primo nucleo del complesso si forma in occasione della partecipazione ad una rassegna di gruppi musicali spezzini. In quella occasione il pianista Glauco Bionducci venne invitato da Andrea Imparato ad unirsi a lui e a Paolo Bertini, Tiziano Gori e Pier Gavino Capece che già si incontravano col proposito di creare una band genere jazz-rock che si rifacesse al Perigeo, gruppo che stava trovando ampi consensi tra il pubblico giovanile.

Il debutto, prima esibizione ufficiale col nome di Ground Group, avviene il 9 novembre 1975 nella sala della Società di Mutuo Soccorso “Unione Fraterna” suscitando l’interesse del pubblico in quanto unico gruppo a Spezia a praticare i generi bebop, hard bop e modale.
Nei primi concerti, promossi da comitati di quartiere, circoli culturali e partiti politici, Andrea Imparato assume il ruolo inusuale di chitarrista e flautista. La formazione si completa con Paolo Bertini al sax soprano, Glauco Bionducci al pianoforte, Tiziano Gori al basso elettrico e Pier Gavino Capece alla batteria  cui, spesso, si aggiungeva Roberto Danese alla tromba. A seguito dell’abbandono del gruppo da parte di Bertini, Andrea Imparato farà del sassofono, assieme al flauto, il suo strumento principale.
Nel 1978 Riccardo Bionducci, di formazione batterista, si aggiunge all’organico come trombettista. Il gruppo muta la sua configurazione a quella di quintetto tipico dell’hard bop formato da una “front-line” sax-tromba ed una sezione ritmica pianoforte-basso-batteria.
Nel 1979 Fabio Ricco al contrabbasso e Paolo Cozzani alla batteria sostituiscono rispettivamente Gori e Capece.
L’organico si stabilizza definitivamente nel 1980 col passaggio di Riccardo Bionducci alla batteria al posto di Paolo Cozzani per ottenere una maggiore omogeneità di intenti espressivi tra i componenti della formazione. Il cambiamento determina una fisionomia stilistica più definita che porta i suoi membri ad esibirsi alla XII ed alla XIII edizione del Festival Internazionale del Jazz della Spezia e su altri palchi prestigiosi come il Louisiana Jazz Club di Genova ed il Jazz Club “Sperati” di Savona, l’Hop Frog di Viareggio il Jazz Meeting 1982 di Sassuolo, il Festival Jazz 1983 di Pergine Valsugana, la Rassegna Rai 1985 dei Gruppi Liguri, la Rassegna dei Gruppi Emergenti 1985 di Forlì La Coppa del Jazz 1985 organizzata dalla RAI nella sede di via Teulada in Roma e, nuovamente, alla XVII edizione del Festival Internazionale del Jazz della Spezia.
La band si scioglie nel 1987 ed ognuno dei componenti prosegue un cammino individuale nel mondo del jazz.
Il riferimento interpretativo del Ground Group è essenzialmente l’hard bop, un genere più aggressivo rispetto alla tradizione swing e dixieland. I componenti lo interpretano come il “jazz attuale” degli anni settanta, incorporando stile bebop, il suono modale di Miles Davis e John Coltrane e le influenze del Rhythm and blues e della musica soul, senza essere attratti dal contesto della sperimentazione e dell’avanguardia free jazz, allora tanto in voga.

Tratto da https://it.wikipedia.org/wiki/Ground_Group
_________________________________________________________________________________________

Musicisti
Gruppi
Periodi