Archivi per la categoria ‘Anni 50’

LOPRESTI Giuseppe

f_banda_gverdi_maestr-loprestiIl Maestro Giuseppe Lopresti (1912-2004) è stato prima componente (lo strumento era il flicorno tenore solista), e poi direttore del “Concerto Civico Giuseppe Verdi”, la banda cittadina della Spezia, per oltre quarant’anni, dalla fine degli anni 50 alla fine del secolo. Contemporaneamente dirigeva anche la banda “Giacomo Puccini” di Vezzano Ligure e la banda di Varese Ligure. Leggi il resto di questo articolo »

Tiberio Nicola

Tiberio Nicola, nato a Villafranca in Lunigiana il 14 Maggio del 1931, o meglio il “Tibe”, come da sempre è stato chiamato da tutti gli amici, ha rappresentato, e continua tutt’oggi a rappresentare anche per le nuove generazioni e nonostante dal settembre del 2002 non sia più fra di noi la parola jazz nella città della Spezia. Appassionato conoscitore di musica jazz fino da primissimi anni cinquanta, Tiberio è stato suonatore di basso tuba nell’Original Sprugolean Jazz Band, formazione tutta spezzina ancora oggi in attività, dedita alla musica di New Orleans per il periodo compreso fra gli anni venti e gli anni trenta, Leggi il resto di questo articolo »

Biso, Giuseppe (Beppe)

Giuseppe Biso detto Beppe (1913-1996), nato il 16 dicembre 1913 a Cerri di Arcola (SP), inizia precocemente la sua carriera come pianista e fisarmonicista, debuttando a 14 anni con Erminio Macario al Teatro Civico; nel 1937 fonda l’orchestra che prende il suo nome, e alla quale nel corso degli anni aderiranno i più importanti musicisti spezzini, raccogliendo consensi in Italia e anche in Svizzera. Collabora con artisti importanti come Flo Sandos, Miranda Martino, Mina e Natalino Otto, interprete di una sua apprezzata composizione dal titolo “Mia”. Leggi il resto di questo articolo »

Parisi Tony

Tony Parisi è nato a Ostuni (BR) il 28.I.1940. Dopo l’inizio dell’attività di orchestale a Brindisi nel 1953 con l’orchestra “Isette in armonia” alla chitarra solista, si trasferisce alla Spezia nel 1957 – Conclusa l’attività con l’orchestra precedente, si trasferisce alla Spezia dove forma, con un gruppo di musicisti locali, un complesso. Svolge inoltre attività teatrale con “I ragazzi di Rossaldo”, e studia composizione e musica sotto la guida del maestro Pasquale Izzo. Nella prima metà degli anni ’60 compie una prima tournée in Europa, e al ritorno apre una scuola privata di musica e tecnica strumentale della chitarra e del basso. Leggi il resto di questo articolo »

Landi, Beppe

Beppe Landi, pianista e tastierista nato a Lerici (SP) nel 1930, ha iniziato il pianoforte da autodidatta, compiendo poi gli studi al Conservatorio “A. Boito” di Parma, con le lezioni di armonia di Paolo Cavazzini. Inizia giovanissimo la sua carriera, suonando con jazzisti noti a livello nazionale e internazionale, collaborando con nomi quali Lino Patruno, Joe Venuti, Tony Scott, Cecily Ford, Franco Cerri, Aldo Zunino, Gil Cuppini e molti altri; a Milano collabora con la Milan College Jazz Society di Lino Patruno.

Leggi il resto di questo articolo »

Salines Enrico

Enrico Salines (La Spezia, 1911-2003) è stato un compositore italiano di musica operistica, sinfonica e per spettacoli di teatro di parola. Le sue doti musicali e pittoriche si rivelarono già in tenera età, spingendo il padre a fargli intraprendere i primi studi, dapprima in città con Raffaele Romano e poi, su consiglio del maestro Trebbi, direttore della Corale spezzina, a Parma al Conservatorio di Musica “A.Boito”. Leggi il resto di questo articolo »

Unione Corale La Spezia

L’Unione Corale La Spezia è un coro attivo alla Spezia dal 1919. È la più antica istituzione musicale cittadina ed ha avuto nel tempo diversi importanti direttori fra cui i maestri Gabriella Rossi, Mario Fiorentini, Loris Gavarini, Enrico Salines, Domenico Cortopassi, Oliviero Lacagnina, Stefano Federici. Dal 2011 è diretta da Sergio Chierici, che fu pianista e organista della Corale negli anni ’80. Il repertorio spazia dalla musica polifonica classica – sia sacra che profana – all’opera lirica, riservando particolare attenzione alla musica religiosa. Leggi il resto di questo articolo »

Scelsi, Giacinto

Il musicista Giacinto Scelsi, nato a La Spezia l’8 gennaio del 1905, era figlio di una nobildonna di origini siciliane e di un militare che prestava servizio alla Spezia nei primi anni del Novecento, residente a Pitelli. Di famiglia molto agiata, nell’infanzia è istruito nella musica ed in altre discipline da insegnanti privati; non frequentò scuole musicali vere e proprie, ma entrò in contatto diretto, negli anni ’20, con l’ambiente culturale di Roma, dove si era trasferito: stringe amicizia, tra gli altri, con Jean Cocteau e Virginia Woolf, e conosce Ottorino Respighi e Alfredo Casella.

Leggi il resto di questo articolo »

Mangiacavalli Livio

Livio Mangiacavalli ha dedicato una vita alla musica, suonando in giro per l’Europa e conoscendo personalità come Merlene Dietrich, Burt Bacharach, Ava Gardner o Rita Haiworth con il nome d’arte Liviero, e con una delle orchestre più famose degli anni ’50, soprattutto nei paesi scandinavi. Il nome d’arte fu suggerito proprio dalla tournée in Svezia, dove risultava difficile pronunciare il suo cognome. Subito dopo la guerra, iniziò gli studi di violino con Levi Paladino e Vincenzo Ferraro, ma studiò anche il pianoforte, suo strumento prediletto, con Raul Martucci.

Leggi il resto di questo articolo »

The Magicals

Giorgio Drovandi – Mauro Isoppo dal Duo Alba al complesso The Magicals
Anno 1946, la guerra era finita da poco, ed i segni dell’infausto evento erano ancora molto evidenti in città. Ma soprattutto quello che appariva evidente era un gran “vuoto” ed una mancanza di vera gioia specie nei giovani, quella gioia che è parte integrante della vita stessa e della giovane età.
La guerra li aveva privati degli anni migliori, come riscattarli? Leggi il resto di questo articolo »

Banda Musicale G.Puccini

image009La Banda musicale “G. Puccini” di Migliarina è un patrimonio da salvaguardare.
Nata agli inizi del XX secolo cone “Santa Cecilia” e mutato il nome nel dopoguerra 1940/45, ha accompagnato da oltre un secolo le vicende piccole e grandi della nostra comunità migliarinese e spezzina verace, caratterizzata da momenti brillanti seguiti a gravi crisi. Per questo ed altri motivi la sua esistenza difficile è vincolata dall’impegno settimanale dei musicanti, a quello dei dirigenti, all’aiuto morale e materiale della popolazione. Leggi il resto di questo articolo »

Impinna Antonio

Antonio Impinna, nato alla Spezia nel 1921, inizia carriera dilettantistica come suonatore di chitarra e mandolino (sulle orme del padre), in seguito si dedica allo studio della fisarmonica presso il M° Lischio. Dopo guerra, a Rapallo, l’incontro con altri musicisti attivi localmente, come il M° Jannonne, Paganini (Gegetto), Pellegri e il cantante Nick Rolla.

Leggi il resto di questo articolo »

Fiorentini Mario

Mario Fiorentini (Levanto, 1931 – Fivizzano, 1993), compie gli studi musicali al Seminario di Sarzana e al Pio Istituto Musicale di Roma, e ottiene il diploma in Musica Corale e Direzione di Coro e Composizione Polifonica Vocale al Conservatorio “A Boito” di Parma. Diventa organista della chiesa di S. Maria della Spezia, succedendo a Domenico Cortopassi, e istituendo il coro Cappella Musicale di Santa Maria Assunta e, successivamente, Leggi il resto di questo articolo »

I Jolly

I Jolly sono un quintetto spezzino attivo tra la fine degli anni ’50 e la prima metà degli anni ’60: Edo Massa, basso e voce; Attilio Farina, piano; Alessandro Toschi, chitarra; Giorgio Chierici, sax; Giancarlo Pitasi, batteria. La modernità e la simpatia erano alla base della grande popolarità, che li vide protagonisti nei principali locali della Spezia e della Versilia, soprattutto con l’esecuzione del repertorio di Peppino di Capri e del suo gruppo.

Leggi il resto di questo articolo »

Banda Musicale Concerto Civico “G. Verdi“

La Banda Musicale Concerto Civico “G. Verdi“ di La Spezia fu fondata nell’anno 1878. Le prime prove furono fatte in una zona denominata il Poggio dove il Comune forniva il petrolio per l’illuminazione della sala prove. Nello stesso periodo esisteva anche un altro complesso bandistico denominato Filarmonica “G. Verdi” ed attivo sempre in La Spezia. Leggi il resto di questo articolo »

Formentini Piero

“Mio fratello trovò nei campi vicini a casa una tromba militare e un pistone. Io ragazzino fui incuriosito da questo strumento musicale e iniziai a soffiarvi dentro…”
Piero Formentini inizia a suonare in una Scuola di Musica presso l’oratorio Salesiano di via Roma.
Con la nuova tromba a tre pistoni acquistata presso i “fratelli Valbusa” in via Prione, continua gli studi con Sergio Canalini per entrare tredicenne nella banda dell’Acli presso la Canonica di Piazza Brin. Leggi il resto di questo articolo »

Banda Dipartimentale MM dell’Alto Tirreno

Nell’anno 1860 con l’unione delle Marine del Regno Sardo Piemontese e del Regno delle due Sicilie, nasceva la Regia Marina Italiana e con essa il primo complesso bandistico. Si trattava di un piccolo organico imbarcato sulla nave ammiraglia della squadra navale ed era costituito da esecutori provenienti in prevalenza dalle fila della Marina Borbonica, compreso il suo primo direttore. Leggi il resto di questo articolo »

Dancing La Pineta

gal-14h-la-pinetina-esterno-foto-zancolliNella zona dei Giardini Pubblici occupata nell’Ottocento da uno stabilimento balneare, veniva aperta nel 1938, per iniziativa privata di tre imprenditori, una sala da ballo estiva all’aperto intitolata La Pineta, che divenne un elegante punto di ritrovo della città. Nel 1939 Emilio Simonini, rimasto nel frattempo l’unico gestore, iniziò le pratiche per avere il permesso di edificabilità dal Comune della Spezia, che ottenne però solo nel dopoguerra. Nel 1946 fu costruito l’edificio su disegno di Franco Oliva, che progettò anche la recinzione esterna; nel 1968 scaduto il contratto ventennale di gestione, il locale fu recuperato dal Comune e trasformato nel Centro Allende.

Leggi il resto di questo articolo »

Dancing La Maggiolina

chiosco-maggiolina-primi-anni-60_05Il Dancing La Maggiolina è strettamente legato alla figura di Attilio Barini (1915 – 1992), ingegnoso imprenditore amante della musica. Ancora ragazzo suona il flauto e l’ottavino nella banda S. Cecilia, in seguito, come batterista di un complesso, si esibirà con successo in tutta la Provincia e, durante il servizio militare di leva, suona il flauto traverso nella banda della Marina, diretta dal maestro Aghemo. Appassionato di musica lirica, dotato di una bella voce tenorile diventa socio fondatore e sostenitore della banda G. Puccini. Leggi il resto di questo articolo »

Teatro Civico

image004La costruzione del Teatro Civico della Spezia, primo edificio esterno al tracciato delle mura nell’ottica di espansione della città verso il mare, viene avviata il 6 luglio 1840 e portata a termine il 16 marzo 1846 su progetto dell’architetto genovese Ippolito Cremona.
L’interno fu realizzato secondo la tipologia tradizionale con una sala a ferro di cavallo, tre ordini di palchi e il loggione. Al primo piano sono collocate le sale del “Casino Civico” punto di ritrovo per incontri culturali e mondani. Leggi il resto di questo articolo »

Teatro Monteverdi

Il 16 febbraio 1929 in via dello Zampino, l’unica della Spezia di cui si ignori del tutto l’origine del curioso nome, venne inaugurato il cinema teatro Monteverdi che divenne ben presto un locale di punta nella Spezia festaiola e un po’ tumultuosa di quegli anni posti a cavallo delle due guerre, vantando il titolo di teatro più grande della Liguria. Il Monteverdi ha vissuto una vita allegra e spensierata per quasi mezzo secolo (venne chiuso, infatti, nel marzo del 1978) dividendosi come era consuetudine per l’epoca, fra sala Leggi il resto di questo articolo »

Izzo, Pasquale

Nel panorama musicale delle province di La Spezia e Massa-Carrara, Pasquale Izzo (Taranto, 1908 – Ortonovo, 1990) occupa una posizione di primaria importanza, sia per la sua prolifica attività di compositore, sia per il suo costante impegno nella didattica e nella organizzazione di eventi musicali.
Formatosi nell’ambiente parmigiano, sotto la guida di valenti insegnanti quali Eriberto Scarlino e Luigi Ferrari-Trecate, ha scritto oltre cento lavori appartenenti ai generi più disparati, Leggi il resto di questo articolo »

Mataluna, Pippo

Filippo Mataluna, detto Pippo, nasce a Napoli nel 1922. Alla Spezia inizia a cantare nel 1946, improvvisando alcune canzoni nella sala da ballo “Corridoni” a Migliarina; qui Luciano Welden gli propone di unirsi al suo complesso, nella stagioen estiva, ai bagni “Colombo” di San Terenzo. SI trasferisce quindi a Reggio Emilia, cantando con l’orchestra del m° Pataccini, condividendo il palco con Tony Dallara, Carla Boni, Gino Latilla.

Leggi il resto di questo articolo »

Bini, Rita

Rita Bini Devoto (1910-2000) è stata una soprano, nata alla Spezia nel giorno di Natale del 1910 al quarto piano della casa di Piazza Cavour, n.1. Leggendo qualche passo del suo diario si evince quanto la musica sia stata importante sin dalla sua più tenera età: «..a cinque anni decisero di togliermi le tonsille e finalmente potevo cantare e forse fu l’inizio del mio destino canoro… cantavo a gola spiegata “Son tornate a fiorire le rose” da sola o assieme alla mamma, che era il mio modello… Leggi il resto di questo articolo »

Poiani, Luciano

Luciano Poiani, nato a Pola nel 1929, fin da bambino si appassiona alla musica ma riesce a realizzare il suo sogno soltanto al ritorno dal servizio militare. Arrivato alla Spezia nel 1951, comincia a studiare sotto la guida del chitarrista Giulio Agresti. Esordisce con il M° Guatelli e, sei mesi più tardi, passa con l’orchestra Rossi che suona al “Colombo” di San Terenzo. Leggi il resto di questo articolo »

Musicisti
Gruppi
Periodi